tasse

RAPINA DI STATO

tasse

 

Tra tasse dirette ed indirette chi lavora versa oltre l’ottanta per cento del proprio reddito nelle casse dello  stato, che da parte sua,  anziché fornire i servizi dovuti,  sperpera la maggior parte degli introiti per alimentare una burocrazia  soffocante, maligna, troppo spesso nemica del cittadino.   Sull’esempio dello Stato centrale i governi locali, Regioni, Provincie e Comuni sono diventati fonte di spesa oramai senza nessun controllo e gareggiano tra loro a chi tiranneggia maggiormente i contribuenti, sempre più deboli e sfiduciati.

Lascia un commento