burocrazia3

UN TUMORE CHIAMATO BUROCRAZIA

burocrazia3

Chi ha letto il mio saggio “Uomini o bestie? La casta siamo noi” e chi segue i miei post sui vari social conosce le mie idee circa il degrado economico in cui versa il nostro Paese. Il fatto che ogni anno i governanti di turno si sorprendano della mancata crescita è quanto meno sorprendente poiché in ogni Paese del mondo la crescita è sempre inversamente proporzionale all’aumento del cumulo fiscale, inteso come sommatoria delle tasse dirette e indirette. Anche nell’anno in corso la crescita sarà negativa, per cui, visto che le spese dello stato non sono diminuite ma sono addirittura aumentate, il Governo non saprà fare altro che aumentare ulteriormente il cumulo fiscale e tagliare i servizi, in tal modo affossando ulteriormente i consumi interni. Gli 80 euro di Renzi o il TFR in busta paga sono interventi tanto inutili alla crescita del Paese quanto, purtroppo, efficaci in termine di propaganda. L’Italia ha un tumore esteso in tutto il corpo e non saranno le aspirine di Renzi a estirparlo. Il tumore si chiama burocrazia, che è figlia del clientelismo praticato da tutti i partiti dal dopo guerra in poi, si chiama ancora corruzione, inefficienza, indifferenza e altro ancora. Purtroppo per noi, il tumore(burocrazia) controlla ogni aspetto della nostra vita sociale a partire dalle scuole fino agli uffici del Quirinale, passando per tutti gli uffici pubblici, nessuno escluso. Il tumore(burocrazia) è supponente, arrogante, prepotente, lo è talmente da ritenere di potere sopravvivere alla morte del corpo(Italia). Non è così, non sopravvivrà, marcirà nel corpo con il corpo. Il tumore(burocrazia) dovrebbe fare un atto di umiltà, dovrebbe fare un piccolo passo indietro, ridurre la propria massa e la propria influenza sulla vita civile e politica, essere meno invasivo, meno ostativo verso il mondo del fare. Non basta, perché bisogna evitare che altri arrivino a occupare i posti liberatisi.  Dobbiamo educare i nostri figli a un maggior rispetto delle regole, nella sostanza dobbiamo ricordarci di essere UOMINI.

2 Comments

  1. Lorenza cionini says:

    Sarei onorata poter acquistare i suoi libri Sig. Perazzini…purtroppo non riesco a trovarli in nessuna libreria ,faccio presente di aver chiesto aiuto a internet …la risposta è stata negativa .
    Chiedo a Lei ,Sig.Perazzini
    dove o come poter acquistare i suoi libri .
    Un caro saluto .
    Anticipatamente ringrazio . LC

Lascia un commento