Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.giancarloperazzini.it/home/perazzini/wp-content/themes/viewport/framework/zilla-theme-functions.php on line 142
Ricetta mortale - Giancarlo Perazzini

Ricetta mortale

ricetta-copertina jpgThriller

(Il Ciliegio Edizioni 2013)

Dalle possenti mura del Castello Reale di Racconigi alle savane sterminate dell’Africa equatoriale, tra coccodrilli famelici, serpenti velenosi e farabutti d’ogni specie, Marco Antonio Guerrieri in un succedersi di avventure mozzafiato.

Il quarto giallo che vede nei panni dell’investigatore ancora Marco Antonio Guerrieri. Si tratta del più brillante degli episodi, ambientato in parte tra le prestigiose mura del Castello Reale di Racconigi, e in parte nel misterioso e affascinante continente nero.

 

Il libro è in vendita, lo trovi anche on line all’indirizzo qui sotto

Ricetta Mortale Edizioni il Ciliegio

 

 

5 Comments

  1. liana says:

    molto buono da Bancarella. letto come inedito per il Premio miglior Inedito del Premio Quarta di Copertina . seconda edizione 2011. arrivato Primo a Firenze, ti auguro di avere moltissimi premi e tanto successo :-

  2. liana says:

    L a copertina c’è ora aspettiamo il libro, parte bene con due premi.. la strada è aperta..

  3. Da Alessandra Magnavacca, considerazioni consegnate a mano il 21.07.2013 in occasione della presentazione del libro a palazzo Dosi
    Giancarlo
    Quando conosci una persona abbastanza da considerarla amica e ritrovi questa persona tra le pagine di un libro, lei, la sua famiglia, i suoi amici, ecco ti trovi anche tu proiettato tra le righe del racconto. Allora ti ritrovi a fare attenzione a ciò che mangi la sera del Bancarella della cucina, a farle compagnia nei viaggi avanti e indietro tra Bagnone e Racconigi, e perché no, a partire con lei per un viaggio a Malindi. E’ così che un romanzo deve essere. Al di la del carattere giallo o rosa o noir, il racconto deve entrare a fare parte della tua vita con i suoi personaggi, i suoi colori, i suoi profumi, o meglio, tu devi entrare a fare parte di lui. Devi avere il posto a tavola la sera che si svela il colpevole e che poi non lo è, ma tu ci avevi creduto. Bravo, mi sono divertita ed ho viaggiato tanto con la fantasia.
    Un abbraccio
    Ale

  4. liana says:

    Ricetta Mortale l’ho letto la prima volta a agosto 2011 Giancarlo mi invio in file ero in vacanza in Austria…ho stampato il file..e in una notte ho bevuto il libro..era il secondo libro che leggevo il primo “Il mistero del castello” ero rimasta incantata scrittura buona e veloce..
    Ma in “Ricetta Mortale” c’e’ la maturazione..il dosaggio..del fiato sospeso..l’Africa..il mistero..Racconigi pieno di storia le ricette….l’insieme e’ cucito con destrezza da un Grande Guerrieri….bello molto bello..
    …insomma un giallo vincente.. due premi come inedito al Premio letterario Iv di copertina nel 2011.. e primo premio Premio 1 Classificato.”No vuol dire No..nel2012 sempre a Firenze.. che dire spero che vinca il prossimo Bancarella…
    un abbraccio caro a presto ..Liana

  5. Linda Reale Ruffino says:

    “Ricetta mortale” mi è piaciuto molto. Scorrevole ed intrigante, come gli altri bei libri di Giancarlo Perazzini che ho avuto il piacere di leggere. Fra disavventure e colpi di scena, il buon Marco Antonio Guerrieri si ritrova coinvolto nelle indagini su un primo omicidio al quale ne seguono altri due che lo toccano particolarmente e le cui indagini lo conducono di nuovo nella sua amata terra d’Africa. Inutile dire che il finale sia ricco di svolte improvvise e di sorprese che ogni lettore vorrà scoprire. Complimenti, sempre bravissimo!

Lascia un commento

*